Per disturbi della condotta alimentare, assessment e colloquio clinico, percorsi di valutazione dietetica individuali ed educazione alimentare in piccoli gruppi, in collaborazione con una dietista esperta.

Valutazione psicologica pre e post chirugica in percorso di chirurgia bariatrica presso una struttura privata.

  • Alimentazione incontrollata

    Se alcune di queste azioni vi riguardano, è possibile che soffriate di questo disturbo:

    • Mangiare compulsivamente fino a quando ci si sente sazi
    • Mangiare grandi quantitativi di cibo pur senza fame
    • Mangiare più velocemente rispetto al normale
    • Mangiare da soli perché in imbarazzo per la quantità di cibo ingerita
    • Disgusto verso se stessi
    • Depressione o sentimenti di colpa dopo le abbuffate

    Per Disturbo da Alimentazione Incontrollata si intende il consumo di un’enorme quantità di cibo in un ristretto periodo di tempo, con uno stretto legame con l’obesità.

    La tendenza ad assumere cibo in modo disordinato è accompagnata nei pazienti con questo disturbo, a differenza degli obesi normali, ad una rilevante preoccupazione per il peso corporeo, per l’aspetto fisico e per il loro approccio all'alimentazione. 

    Se è vero che la terapia sistemico relazionale, in tema di Disturbi del comportamento alimentare, è indicata dagli studiosi del settore come la preferibile nel trattamento di pazienti più giovani, fino più o meno ai 16 anni, mentre in fasce di età successive sono preferibili interventi individuali, nella maggior parte dei casi in cui si decida di optare per un trattamento individuale si rende comunque essenziale un sostegno psicologico, se non una terapia, dei genitori o del partner.